Cosa fare in caso di sinistro / incidente – Assicurazione conte.it

Con questo articolo, cercherò di essere d’aiuto a chi ha una polizza con una compagnia d’assicurazione online e ha un sinistro per la prima volta, nel mio caso specifico la compagnia è Conte.it .

Sinistro con ragione o con colpa

Iniziamo col dire che nel sinistro in cui sono stato coinvolto, ho avuto la completa ragione, per cui la prima cosa che ho fatto è stata compilare il modulo CAI (Constatazione Amichevole Incidente o ex CID) con la controparte e ho avvertito l’assicurazione del sinistro avvenuto.

Se avete assicurato la vostra auto con la compagnia Conte.it inserendo anche la clausola “assistenza stradale”, in caso di necessitò potrete usufruire di due soccorsi gratuiti in un anno, in Italia e in tutta Europa!

Per chiedere il soccorso stradale contattate subito la Centrale Operativa Aci Global al numero verde 800.252.000 o lo 0039.02.661.657.80 se siete all’estero. Questi saranno i dati da fornire:

  • Targa del veicolo
  • L’indirizzo del luogo in cui ti trovi
  • Un recapito telefonico

Quando invece causate un piccolo sinistro con colpa, la prima domanda che sorge è:

“conviene risarcire la controparte o meno in modo diretto, ovvero senza compilare il modulo CAI (ex CID) e quindi senza fare la denuncia all’assicurazione?”

Valutate bene, in quanto in caso di piccolissimi sinistri con Colpa (almeno 51%), si avrebbe un aumento di 2 classi di merito, che diventano 3 se considerate la mancata promozione a una classe migliore che avviene ogni anno in assenza di incidenti e inoltre “macchia” lo storico degli ultimi 5 anni riguardante i sinistri.

Via faccio un esempio, se nell’anno in cui avete causato il sinistro con almeno il 51% di colpa siete in 6° classe di merito, vi ritroverete l’anno successivo in 8° classe, in caso contrario invece sareste stati promossi alla 5° classe, quindi facendo una semplice sottrazione capirete di aver perso 3 classi di merito, classi che graveranno sulla polizza dall’anno successivo, aggravio che si ripercuoterà per tutti gli anni successivi fino al raggiungimento della prima classe di merito della vostra compagnia, nel nostro esempio per 8 anni in quanto siete finiti in ottava classe di merito.

Premettendo che non è obbligatorio il CID o CAI, potete anche accordarvi con la controparte e quindi valutare la convenienza di non fare la denuncia e risarcire “di tasca vostra” senza mettere in mezzo l’assicurazione.

Importantissimo prima di procedere in questo modo escludendo la denuncia del sinistro è accordarsi in modo preciso tra le parti su chi abbia ragione e chi torto, accettando il modo di procedere da entrambe le parti e facendosi rilasciare una liberatoria scritta in carta semplice con gli estremi dell’incidente, per evitare in futuro ripensamenti o brutte sorprese, ecco perché procedere tramite compilazione del modello CAI è certamente più sicuro.

Se invece considerate più vantaggioso procedere tramite denuncia all’assicurazione e complilazione del modello CAI, un’altra alternativa per evitare l’aggravio dovuto al sinistro con colpa è quella di risarcire la compagnia della somma erogata per il sinistro.

Solo il vostro assicuratore potrà dirvi in modo “relativamente preciso“, quanto andrete a pagare in più ogni anno, in quanto l’aumento è in percentuale e varia per ogni passaggio di classe e inoltre viene influenzato dallo storico degli ultimi 5 anni che non sarà più pulito come prima per la presenza di questo sinistro.

Inoltre è da valutare anche la presenza della franchigia, ovvero l’importo da liquidare personalmente, che se è inferiore a essa non porterà a un malus e quindi a una perdita di classi.

Bene detto questo, se avete compilato il modello CAI e denunciato il sinistro alla vostra assicurazione, vi verrà richiesto successivamente di inviare la copia del modulo CAI e della patente, per comodità potete inviare una scansione a sinistri@conte.it e si può procedere così alla rilevazione del danno

Se in fase di stipula del contratto, avete barrato la voce su “Servizio carrozzerie convenzionate – Scoperto 20% con il massimo di € 5.000,00“, risparmierete un po’ sulla polizza circa 3%, ma nel caso non vogliate riparare l’auto o vogliate ripararla in una carrozzeria non convenzionata, perderete il 20% per un danno fino a € 5.000.

Esempio 1 se il vostro danno è di € 3.000, ne riceverete 2.400 perdendo il 20% ovvero € 600.

Esempio 2 se il vostro danno è di € 6.000, ne riceverete 5.000 perdendo il 20% su 5.000 ovvero € 1.000.

Rivolgendovi a una carrozzeria convenzionata tra le tanti presenti nel vostro territorio, non dovrete far altro che compilare qualche altra scartoffia.

Nei giorni successivi al sinistro riceverete una raccomandata in cui vi verrà richiesta l’integrazione documentale, se procedete come fatto nel mio caso, l’unica cosa da inviare alla compagnia assicuratrice sarà il Modulo CAI originale, da inviare all’indirizzo di posta:

ConTe.it – EUI Limited
Casella Postale 20186
00128 Roma – Spinaceto

Se volete migliorare questo articolo, potete testimoniare la vostra esperienza lasciando un commento.

Cosa fare in caso di sinistro / incidente – Assicurazione conte.it
5 (100%) 1 vote

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.