Come Passare da 6kw a 3kw o a 1,5Kw. Costi , Risparmio e Valutazioni

Se avete delle bollette elettriche molto salate, in rete troverete pochissime informazioni riguardo al cambio di potenza contrattuale impegnata del proprio contratto di fornitura di energia elettrica, in quest’articolo vedremo quanto costa il passare da 6kw a 3Kw e quanto costa passare da 6 a 1,5 Kw con la compagnia Enel per uso diverso dall’Abitazione, quindi ad esempio un Condominio come in questo specifico caso.

Premetto che chiamando il call center, quando si chiede il costo del passaggio da una potenza contrattuale a un’altra, gli operatori forniscono in modo veloce un costo approssimativo, anche se non sempre è quello corretto (esperienza personale, magari sfortunata).

Per cui consiglio per sapere il costo effettivo, di chiedere un preventivo per tale cambiamento, per il quale dovrete fornire il codice cliente e il codice fiscale presenti sulla vostra bolletta o un altro metodo sicuro è quello di rivolgersi a un punto Enel, chiedendo sempre un preventivo in modo da non avere dubbi sulla veridicità del prezzo.

Arriviamo finalmente ai costi per il cambio di potenza contrattuale, fornitemi tramite preventivo:

  • Passare da 6 a 3 Kw costa € 95,05 (di cui € 23 di deposito cauzionale)
  • Passare da 6 a 1,5 KW costa € 83,35 (di cui € 23 di deposito cauzionale)

Una volta appurati i costi, la prossima domanda che nasce spontanea sarà: “quanto risparmierò in bolletta?????”

Presto fatto, il calcolo una volta scoperto il meccanismo è abbastanza semplice, inizierò con l’inserire i link del sito enel specifico per ogni tariffa, dove sono specificati i vari costi:

  • TARIFFA BTA1 potenza contrattuale da 1,5 Kw (o meglio fino a 1,5 kW)
  • TARIFFA BTA2 potenza contrattuale da 3 Kw (o meglio oltre 1,5 kW, fino a 3 kW)
  • TARIFFA BTA3 potenza contrattuale da 6 Kw (o meglio oltre 3 kW, fino a 6 kW)

Da cosa è composto il costo totale di una bolletta?

  1. Servizi di Vendita (costituiti da una quota fissa e dal consumo di energia dei mesi interessati)
  2. Servizi di rete (costituiti da una quota fissa, quota potenza e dal consumo di energia dei mesi interessati
  3. Imposte (accise)
  4. IVA al 10%

Sommando questi 4 fattori avremo il totale fatturato nella bolletta di energia elettrica.

Quanto conviene passare da 6 a 3 o a 1,5 KW?

Per rispondere a questo domanda vi faccio vedere due bollette riferite agli stessi mesi (Novembre-Dicembre 2014), con consumi molto bassi e simili, uno con Tariffa BTA3 (6 KW) e uno con Tariffa BTA1 (1,5 KW)

 Differenza-consumi-1-5-kw-e-6-kw

Come potete vedere, la grossa differenza tra le bollette, con due consumi simili non sta tanto nei consumi, infatti il “Totale per servizi di vendita” ovvero quello che consumiamo effettivamente si differenzia per meno di 1 € per 9 Kw in più, ma nel totale servizi di rete (oltre 50 € di differenza), nella prossima immagine capirete meglio tutto:

differenza-consumi-specifici-1-5-kw-e-6-kw

Tralasciando la Quota Variabile la cui differenza totale è davvero minima (1,53 €), la vera differenza che aumenta l’importo della bolletta tra un contratto Enel con potenza contrattuale da 1,5 Kw rispetto a uno di 6 Kw è la Quota Fissa e la Quota Potenza che portano a un aumento di € 49,04 (sul solo totale servizio di rete) come potete vedere in questo esempio.

Per avere l’importo totale della bolletta in fine dovete sommare il totale per i servizi di vendita e le imposta, ma li la differenza è proprio piccolissima.

Ora che abbiamo capito cos’è che varia così tanto l’importo tra una bolletta da 6 Kw e una di potenza inferiore, vediamo quanto è possibile risparmiare cambiando potenza contrattuale.

Quanto è possibile risparmiare con un passaggio da 6 Kw a 3 Kw?

Dal sito Enel ricaviamo i costi dei servizi di rete riguardanti la tariffa da 3 Kw:

(Nota bene: questi costi variano di mese in mese quindi questi in esempio non saranno mai gli stessi a quelli che trovate attualmente sul sito)

  • Quota fissa €/cliente al mese = 14,02
  • Quota potenza €/kW di potenza impegnata al mese = 2,55

Moltiplichiamo la quota fissa per i 2 mesi e la sommiamo a quota potenza ovvero 2,55 per la potenza impiegata 3 Kw per i 2 mesi e otteniamo:

  • € 14,02 x 2 mesi = € 28,04
  • € 2,55 x 3 Kw x 2 mesi = € 15,30

Sommando questi valori ottenuti abbiamo cosi un totale di €43,34 a cui sommare circa € 4 di quota variabile per un importo circa di € 47,34.

Se confrontiamo i € 47,34 del contratto con potenza contrattuale a 3 Kw, con i € 66,46 del contratto con potenza contrattuale a 6 Kw, il risparmio a bimestre è di € 19,12.

Spero di essere stato utile a tutti quelli che cercano di districarsi in queste spese a volte poco chiare, se volete lasciate un commento con la vostra esperienza e con altri operatori di energia elettrica, per essere di aiuto a tutti.

Come Passare da 6kw a 3kw o a 1,5Kw. Costi , Risparmio e Valutazioni
3.3 (65%) 4 votes

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.